Chi ha vinto?

C’è anche un sondaggio da qualche parte, nel web, perché tutti si domandano oggi: “Chi ha vinto tra Renzi e Grillo?” La risposta, giusta non c’è. C’è forse un’altra domanda: “Da quando, le consultazioni che precedono il tentativo di formare un governo, è una sorta di telequiz?” Da quando, si vince “quacchecosa”, al termine di un incontro istituzionale, che in teoria – ma solo in teoria – dovrebbe essere di interesse nazionale?

Chi ha vinto? Non lo so, e se ci fosse un vincitore – come ci sarà al Festival di Sanremo – a me potrà anche restare sconosciuto,perché non mi interessa, perché so chi ha perso.

Noi, siamo i perdenti. Noi invisibili che ci barcameniamo in questa vita ignobile e morente. Noi che ci rifugiamo nelle nostre piccole certezze quotidiane, per paura di trovarci catapultati nella realtà che ci ostiniamo a rimandare. Noi che abbiamo il sonno spezzato dagli incubi che ci attendono al risveglio.

Le voci osannanti, quelli che oggi urlano – parlare ormai è obsoleto – “Gliele ha cantate!”, forse mi fanno più tristezza di quelli che fingono di avere speranza in un Renzi qualunque, un fantoccio mandato avanti perché in fondo non così prezioso da dover essere tutelato.

Chiedersi chi oggi abbia vinto, segna l’ulteriore passo del declino del nostro Stato (pietoso), della politica, del pubblico interesse, della giustizia sociale, di qualunque speranza di uguaglianza e diritto.

Siamo ridotti male, molto peggio di quanto si riesca ad ammettere. Siamo, in fondo, quelli che non guardano il Festival, o quelli che lo guardano, o quelli che condividono il link della canzonetta più orecchiabile, e che domani – scandalizzati – posteranno il link di denuncia sulla camionata di euro che hanno guadagnato quelli che fino a ieri, stavamo guardando dentro la tivvu!

 

Rita Pani (APOLIDE)

3 responses on “Chi ha vinto?

  1. è meglio quello di cui non si è parlato con Grillo in streaming,
    di quello che si è parlato a porte chiuse con il debosciato pregiudicato.

Comments are closed.